Spaghetti cacio e pepe

Spaghetti cacio e pepe

Ma la semplicità della ricetta è solo apparenza. In realtà non tutti riescono a cucinare una buona cacio e pepe e spesso si valuta un ristorante di cucina romana proprio da come ti prepara un piatto di spaghetti cacio e pepe. Il rischio che si corre è  quello di non ottenere una bella crema densa a condimento degli spaghetti ma solo del formaggio “slegato” dagli altri ingredienti, come a dire, un piatto di pasta condita con olio, pecorino e parmigiano. La ricetta originale non prevederebbe l’uso dell’olio e consisterebbe nel mixare il cacio e il pepe con acqua di cottura della pasta prima di aggiungerlo alla pasta stessa.Cosa c’è di più gustoso di un piatto di spaghetti cacio e pepe? Questa ricetta, tipica della cucina laziale, soddisfa i gusti di chiunque grazie al suo sapiente mix di ingredient …

 

Ingredienti

  • 100 g spaghetti trafilati al bronzo
  • 50 g Pecorino Romano D.O.P. grattugiato
  • Pepe nero di mulinello
  • 300 ml di acqua per cuocere la pasta
  • niente sale!

 

Come procedere

  1. Gli spaghetti cacio e pepe di per se’ sono facilissimi da fare, dal momento che richiedono solo 3 ingredienti: pasta, pecorino romano e pepe nero macinato al momento. La parte più difficile è ottenere una crema di formaggio che avvolga giustamente lo spaghetto senza formare grumi e senza filare. Per ottenere questo risultato ho scelto di usare poca acqua per cuocere la pasta, in modo che l’amido vi si concentri.
  2. Portare a bollore 300 ml di acqua non salata e buttarvi gli spaghetti, facendoli cuocere perfettamente al dente seguendo le indicazioni sulla confezione.
  3. Grattugiare il pecorino romano e metterlo in una terrina capiente; macinarvi sopra abbondante pepe nero.
  4. Tre minuti prima che termini il tempo di cottura della pasta, prelevare dalla pentola circa 40 ml di acqua di cottura, versarla poco alla volta nella terrina con il pecorino e il pepe e mescolare vigorosamente con una frusta, fino ad ottenere una crema liscia e senza grumi. Se dovesse formarsi qualche grumetto scioglierlo con una passata di frullatore a immersione: non è tradizionale, ma è efficace. ^_^
  5. colare ma non troppo la pasta raccogliendo l’acqua di cottura in una ciotola (potrebbe servire per ritoccare la crema), poi versarla nella terrina con la crema di formaggio e mescolare velocemente per mantecare la pasta. Aggiungere un’altra macinata di pepe e servire nei piatti caldi.
  6. Se la crema risultasse troppo solida, diluirla con uno o due cucchiai dell’acqua di cottura della pasta. Se invece dovesse essere troppo liquida, versare la pasta con la sua crema in una sauteuse e porla su fuoco dolcissimo. Mescolare continuamente finché la crema non si sia addensata al punto giusto, facendo attenzione che non si formino grumi e che il formaggio, fondendo, non si ammassi.Servire nei piatti caldi con un’altra spolverata di pepe.

 

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*