Gnocchi di patate

Gnocchi di patate

 

Per la buona riuscita degli gnocchi di patate bisogna che:
– La scelta delle patate è fondamentale per la riuscita degli gnocchi. Bisogna scegliere le patate vecchie.
– La cottura delle patate deve essere fatta a fuoco non forte, per evitare che la buccia si spacchi e che quindi le patate s’impregnino d’acqua, per 20-30 minuti dall’inizio dell’ebollizione.
– La lavorazione deve essere fatta quando il passato di patate è tiepido e deve avvenire velocemente prima che la farina rilasci troppo amido indurendo così l’impasto.
– La quantità di farina da utilizzare è puramente indicativa visto che ogni patata ha la sua capacità di assorbimento quindi meglio iniziare con una piccola dose per poi aggiungerne man mano dell’altra.
– L’impasto è pronto quando risulterà bello morbido ma non appiccicoso.

Ingredienti

  • mezzo kg di patate a pasta bianca con polpa farinosa adatte per gli gnocchi
  • sale q.b.
  • 150 gr circa di farina più quella per la spianatoia

Come procedere

  1. Lavate le patate, ma non sbucciatele, poi lessatele.
  2. Appena cotte, pelate le patate mentre sono ancora calde.
  3. Distribuite una manciata abbondante di farina sulla spianatoia, poi schiacciate le patate e fatele cadere sulla farina, usando uno schiacciapatate a pressione, oppure un passaverdura. Spolveratele con pochissimo sale.
  4. Distribuite dell’altra farina sulle patate passate e iniziate a lavorare l’impasto.
  5. Aggiungete la farina necessaria ad ottenere un impasto morbido ma giustamente consistente; evitate di lavorare troppo o troppo energicamente l’impasto, cercate di mantenerlo abbastanza soffice.
  6. Prendete un pezzo di impasto e arrotolatelo in modo da ottenere un filoncino del diametro circa del dito mignolo.
  7. Tagliate il filoncino a pezzetti la cui lunghezza sia circa il doppio del diametro.
  8. A questo punto a scelta potete lasciarli così, oppure dargli la tipica forma strisciandoli con il dito pollice, come abbiamo fatto noi. Se preferite gli gnocchi rigati, strisciateli sull’apposita tavoletta oppure sui rebbi di una forchetta. Mano a mano che sono pronti deponete gli gnocchi su un vassoio coperto da uno strofinaccio infarinato; vi suggeriamo di organizzarvi in modo che non debbano aspettare troppo a lungo prima di essere cotti.
  9. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, e controllate la cottura, non è sempre vero che sono pronti appena vengono a galla.

 

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*