Calamari ripieni

Calamari ripieni

 

I calamari ripieni sono un saporito secondo di pesce facile da preparare. Anzi, il gusto di questo piatto migliora se preparato il giorno prima perché i profumi hanno il tempo di amalgamarsi tra loro. L’origine della ricetta dei calamari ripieni è rivendicata da liguri, campani, pugliesi e siciliani e testimonia la mediterraneità del piatto, diffuso sull’intero territorio della penisola, con le sue innumerevoli varianti e tipicità regionali. Per la realizzazione di questa ricetta la qualità dei calamari è fondamentale. Se di prima scelta, i calamari cuoceranno velocemente e saranno tenerissimi.Date le loro caratteristiche di consistenza è difficile giudicarne la freschezza: l’unico metodo è fiutarli e acquistare solo quelli dalla cui massa emani un odore fresco, marino e fortemente iodato.

Ingredienti

  • 6 calamari
  • 350 gr di mollica di pane
  • 100 gr di olive
  • 2 cucchiai di prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • latte q.b.
  • 600 gr di pomodori pelati
  • 230 gr di tonno
  • 45 gr di capperi
  • 3 spicchi di aglio
  • sale

Come procedere

  1. Pulite accuratamente i calamari rimuovendo i tentacoli e le pinne laterali. Nel frattempo sminuzzate la mollica e versateci sopra un po’ di latte, passate quindi il composto in padella con un cucchiaio di olio di oliva.
  2. Unite i calamari sminuzzati alla mollica, alle olive snocciolate e tritate, al prezzemolo e all’aglio tritati e ai capperi, quindi rosolate il tutto in padella con un po’ d’olio extravergine di oliva. A cottura ultimata aggiungete anche il tonno.
  3. Riempite il resto dei calamari con il composto appena preparato e chiudeteli con alcuni stuzzicadenti. Preparate una salsa a base di prezzemolo, pomodori tritati, aglio e olio soffritti in padella.
  4. Adagiate i calamari ripieni in padella, insieme al composto, e fateli cuocere per almeno un’ora, senza alzare troppo la fiamma.
  5. Tritate i tentacoli dei calamari dopo averli puliti accuratamente.
  6. Mettete a rosolare uno spicchio di aglio in una padella con poco olio, quindi unite i tentacoli, bagnate con un bicchiere di vino, aggiungete poca acqua e lasciate cuocere per un quarto d’ora, quindi regolate di sale.
  7. Sgocciolate i tentacoli e mettete 5-6 fette di pane senza crosta nella padella, lasciate ben impregnare il pane di fondo di cottura e spegnete.
  8. Tritate le olive e qualche cappero ben lavato insieme ad un ciuffetto di prezzemolo, quindi unitelo ai tentacoli, e impastate bene, se necessario aggiungendo del pan grattato e regolando comunque di sale e pepe.
  9. Riempite con il ripieno di tentacoli i calamari, poi chiudete con un bastoncino di legno e infornate per 20 minuti a 180°, cospargete di pangrattato qualche minuto prima di sfornare.

 

 

2 Comments

  1. Ciao Sara, sono passata per ricambiare la visita e mi trovo questa bontà. Adoro
    quest i calamari.
    A presto!

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*